COSA FARE

Bagneri è un ottimo punto di appoggio per numerosi trekking e escursioni.

Le cime principali che si possono raggiungere da qui sono: Mombarone, monte Mucrone, monte Tovo, monte Mars, monte Camino. Vi sono molti sentieri che si possono prendere per arrivare in questi posti magnifici. Alcuni partono scaglionati lungo tutto il tracciolino, altri (i più semplici), partono dal Santuario di Oropa.

Un altro luogo affascinante e adatto a chi volesse fare una passeggiata tranquilla, abitato d'estate da numerosi margari del luogo, è "le Salvine", raggiungibile da Bagneri lungo strade sterrate e sentierini ben tenuti.

Da non rinunciare poi ad una visita presso i due santuari principali e più importanti del luogo: il Santuario di Oropa e il Santuario di Graglia.

Infine per chi amasse le ferrate, vi è la ferrata "dell'Infernone", che parte da Sordevolo e arriva fino a Bagneri. Molto semplice e adatta a tutte le età, si estende lungo tutto il torrente della valle Elvo e è anche perfetta per chi volesse rinfrescarsi con un tuffo durante le calde giornate d'estate.

Ferrata-dellInfernone-13-traverso.jpg
IMG_20200713_210047.jpg
P1050354 prato-fiorito-primopiano.JPG
IMG_20210214_110002.jpg
P1050372 monteMars-prato-narcisi.JPG
IMG-20200504-WA0011.jpg

Vive a Bagneri Cecilia Martin Birsa, scultrice di numerose e affascinanti opere d’arte realizzate utilizzando le pietre dell'Elvo. ”Creare una scultura è per me un momento di altissima concentrazione.” Dice la scultrice. “La mucronite, il serpentino o il granito non sono come creta o marmo, ai quali bravissimi artisti o scultori impongono anima e forma, ma esigono ascolto, dialogo e una continua ricerca, molto simile a decifrare una forma immersa nell’acqua. Mi rifugio nella bellezza della pietra, che ha atteso milioni di anni per diventare scultura.“
Collocate ovunque all’interno del piccolo Borgo di Bagneri sarà quindi possibile rimanere affascinati dalle sue opere e scoprire il lavoro di un artista unico e esemplare.

(http://www.ceciliascultrice.it/it_it/sculture)

scu2.jpg

Vi è un servizio di E-Bike offerto da "Movimento Lento": il progetto E-Bike Paradise ti offre una rete di punti di noleggio e di ricarica per le biciclette a pedalata assistita, e tramite l'App Piemonte Ways puoi scegliere l'itinerario che preferisci, orientandoti grazie al GPS ed esplorando le attrattive del territorio e i produttori che aderiscono al progetto delle Terre del Movimento Lento.

La bici è il mezzo di trasporto ideale per andare alla scoperta delle Terre del Movimento Lento: ecologico, silenzioso, divertente. Il nostro territorio è attraversato da innumerevoli itinerari adatti a tutti: dalle tranquille strade asfaltate panoramiche poco frequentate dalle auto, come il "Tracciolino", alle facili carrareccie sterrate nel cuore della foresta della Serra, ai divertenti "single track" sui sentieri montani. Potrai percorrere l'itinerario ciclabile del Cammino di Oropa, completamente segnato, o scegliere uno dei numerosi itinerari in bicicletta delle Terre del Movimento Lento, per scoprire il meraviglioso territorio collinare tra l'Anfiteatro Morenico d'Ivrea, la Serra e il Biellese. 

Per maggiori informazioni:

https://www.terre.movimentolento.it/it/ebike-paradise/

Bagneri, per iniziativa dell'Associazione Amici di Bagneri, è inserita nel circuito dell'Ecomuseo del territorio della Valle Elvo e Serra, promosso a partire dal 1997, e che conta 5 cellule ecomuseali dedicate a diversi aspetti della vita e delle tradizioni della nostra valle. “La collaborazione tra soggetti diversi, sperimentata con successo in valle Elvo” afferma il Presidente dell'Associazione per l'Ecomuseo Gilberto Pozzallo “è motore di uno sviluppo del territorio che mette al centro la
qualità dei rapporti umani. Se un ecomuseo fallisse in questo compito non avrebbe ragioni per esistere.” Al visitatore che sale a Bagneri, l'ecomuseo propone innanzitutto la scoperta
del territorio e l'incontro con i suoi abitanti. Per la sua visita bisogna rivolgersi ai volontari dell'Associazione Amici di Bagneri, presenti tutte le domeniche.